Crollo nervoso: la musica come pretesto per conoscere il territorio. Intervista al presidente dell’associazione Nicodemo Anna Lisa Agrò

 

È tempo che la vostra associazione non si occupa di musica. Quali sono stati i vostri progetti?

«Sono passati quattro anni dall’ultimo progetto musicale dell’associazione e non nascondo che questo è stato un gap che stiamo cercando di colmare. L’ultimo progetto di cui ci siamo occupati si chiama Losco Live e prevede la realizzazione di video a basso costo con lo scopo  di promuovere cantautori emergenti siciliani; si possono vedere i video sul canale youtube della nostra associazione, ma la promozione degli artisti si è rivelata molto più onerosa del previsto e abbiamo dovuto sospendere il tutto per mancanza di fondi, adesso stiamo riformulando il format per renderlo sostenibile».

Perché un evento sulla  New Wave italiana?

«La new wave è un movimento artistico sperimentale all’interno del panorama musicale internazionale degli anni ’70 e ‘80, e ha dato origine a molta della musica che oggi ascoltiamo. Purtroppo, non ha avuto grande risalto, specialmente in Italia, è per questo che abbiamo pensato a tre giorni di musica che possano far immergere lo spettatore all’interno dell’atmosfera del tempo. Crollo Nervoso è un evento da non sottovalutare, è uno dei rari momenti di approfondimento musicale sulla new wave in Italia ed è una grande opportunità di crescita culturale».

Perché scegliere una location come San Calogero a Favara?

«Abbiamo avuto modo di organizzare a Natale un evento dedicato ai bambini proprio in questo quartiere e ci siamo accorti che San Calogero è una piccola comunità con un grande grado di coesione sociale; d’altra parte, questo è uno dei quartieri che maggiormente ha vissuto l’abbandono delle abitazioni da parte dei proprietari e la tragedia dei crolli in centro storico; secondo noi è un piccolo universo da scoprire e rivalutare partendo proprio dalla voglia di cambiamento delle persone che vi abitano, non a caso l’associazione Nicodemo ha deciso di collocare in questo luogo la propria sede operativa».

Come trovate i fondi per la realizzazione dei vostri eventi?

«L’associazione Nicodemo, fin dalla sua fondazione, nel 2009, si è data come obiettivo quello di porsi a servizio della comunità, lo facciamo attraverso il lavoro meticoloso e incessante dei nostri associati che si spendono ogni giorno per Favara. In 5 anni abbiamo realizzato più di 50 eventi,  la maggior parte gratuiti per i partecipanti, senza l’utilizzo di denaro pubblico. Nicodemo autofinanzia le proprie attività attraverso i tesseramenti, le donazioni e, infine, le sponsorizzazioni dei nostri eventi da parte di attività commerciali. Colgo in questa sede l’occasione per ringraziare tutti gli esercenti favaresi che ci hanno sostenuti in questi anni».


Samanda Virone

Programma

26 APRILE
Documentario Crollo Nervoso – La New Wave Italiana 
degli Anni ‘80 
prima puntata “Onde Emiliane”

LIVE: Scia (RudiMENTALE netlabel – Agrigento) + Radical Shit ( Brusio Netlabel – Palermo) + 
Stasi Palermo ( Brusio Netlabel – Palermo)

03 MAGGIO
Documentario : Crollo Nervoso – La New Wave Italiana 
degli Anni ‘80 
seconda puntata “Firenze sogna”

LIVE: Sglippoor’s (Agrigento) + 
Plum Suckers ( Glamnight Rec – Roma)

10 MAGGIO
Documentario Crollo Nervoso – La New Wave Italiana 
degli Anni ‘80 
terza puntata : “Italia wiva”

New wave Dj Battle: Rockerduck Vinyl dj, Danny J, 
Stormer Misfit

Presentazioni documentari e dibattiti con Antonio Pancamo Puglia – Critico musicale (sentireascoltare)
Installazione video a cura dell’ ARCI John Belushi 
Stupid dj Set 
Esposizione Arte Maivismo e Frigidaire 
Stand Maivisti (Artigiani e creatività) 
Aperitivo maivisto